Grattugia

Casa No Comments »

Grattugi entusiasticamente il parmigiano per fare il pesto, e ti gratti via anche un pezzo di unghia del pollice.

(Ponghi)

Calda o fredda

Casa 5 Comments »

Entri nella tua stessa doccia, il cui miscalatore non ha i segni rosso e blu (grazie, designer di stocazzo) ed improvvisamente non sei piu’ sicuro da che parte sia l’acqua calda. Vaghi e caso tra destra e sinistra, poi normalmente scopri che la caldaia e’ in blocco.

(moscone)

Lavando il copripiumone

Casa 3 Comments »

Che poi non so perche’ si chiami copripiumone, dovrebbe essere tipo portapiumone, va be’. Fatto sta che se lo metti in lavatrice con altri capi, quelli riescono infallibilmente e infilarsi attraverso l’ apertura ed ammasarsi un un angolo. Dunque ho pensato che il prossimo autunno, invece di smadonnare per rimetterci il piumone, butto piumone e copripiumone in un lavaggio rapido, cosi magari ne esce gia’ imbustato.

(moscone)

File

Uncategorized 3 Comments »

Quando sei in fila indiana ad una cassa e quello/a dietro ti si deve mettersi a fianco, in un inconscio tentativo di passarti avanti.

(Predy)

Polase

Uncategorized 1 Comment »

Prendo una bustina di integratori di sali minerali che ha avanzato mia figlia dalla vacanza-trekking e che sta per scadere, la metto direttamente in bocca e scopro che, nonostante la forma dell’involucro faccia pensare ad un prodotto orosolubile, si tratta una polvere effervescente da sciogliere in acqua (mezzo litro, per la precisione).

(vasodicoccio)

Umido bucato

Casa 5 Comments »

Quando prendi il sacchetto dell’umido dal bidone per gettarlo nell’apposito bidone condominiale, e scopri che il suddetto sacchetto era bucato e ha lasciato un simpatico laghetto che ti immagini prolifico e pullulante di vita che al confronto il brodo primordiale era asettico.

(vasodicoccio)

Cacche condivise

Uncategorized 6 Comments »

Quando il bagno privo di privacy al lavoro e’ completamente vuoto e quindi decidi di regalarti una bella rilassante sessione di cacca.
Inevitabilmente, appena sei al momento cruciale qualcuno entra nel cubicolo accanto al tuo. A quel punto comincia l’ agonia: cerchi di non renderti riconoscibile (spostando le scarpe dove non possono essere viste da sotto i muretti separatori), emetti il minimo di suoni e calibri il momento della tua uscita dal cubicolo con uno sprint da centometrista, sperando che nessun altro essere vivente ti scorga mentre emergi dalla porticina della vergogna.
L’altro fa uguale ed esce nel tuo stesso istante. A quel punto e’ tutto un fissare le piastrelle mentre ci si lava le mani in un silenzio imbarazzato.

(Ponghi)

Ombrelli

Uncategorized No Comments »

Chi infila senza porre attenzione il suo ombrello grondante nel tuo, all’interno del portaombrelli.

(il nonno)

Mobili usati

Uncategorized 1 Comment »

Gli annunci di mobili usati con tante belle foto e descrizioni dettagliate, ma ci fosse una misura…

(vasodicoccio)

Frizzine rotte

Uncategorized 1 Comment »

Quando mangi una caramella frizzina anticipando il fatto che piano piano rilasciera’ il suo piacere frizzino ma questa e’ crepata e si apre immediatamente in una esplosione frizzina lasciandoti in bocca una normale caramella al limone.

(Zanza)

PET

Uncategorized 1 Comment »

PET e PET FOOD. Dio mio.

(moscone)

Estensioni

Uncategorized No Comments »

I tipi di files che si sono arrogati piu’ di una estensione, pur essendo del medesimo formato, ad esempio .jpg e .jpeg.

(moscone)

Bustine del te’

Uncategorized 4 Comments »

Il malvezzo moderno dei produttori di tè* e tisane* di arrotolare a matassa il filo attorno alla bustina di infuso e di incollare alla bustina stessa lo scampolo di carta all’estremità del filo. Risultato: un’ora per districare l’inutile gomitolo e quando si stacca il quadratino di carta dalla bustina questa si strappa spargendo tutto il polveroso contenuto sul tavolo o, peggio, nell’acqua calda.

(il nonno)

* tipiche bevande da nonno

Questione di accenti

Uncategorized 2 Comments »

Di questo devo allegare lo screenshot del testo, perche’ io editore ho una tastiera americana e odio gli accenti sia da una parte che dall’altra, e li abolirei per legge. Voglio dire, sdoganiamo col leggerezza smartwork e pet, e ancora facciamo le pulci agli accenti ? Ma si sa, bisogna rispettare anche i sentimenti di uomini di altre epoche.

 

(il nonno + moscone)

Gavettone

Uncategorized 3 Comments »

Quando stai sciacquando al lavandino un qualsiasi oggetto di qualsiasi natura, e per leggi strane della fisica l’acqua becca un angolo per la quale rimbalza in una fontana epocale.
Una di quelle così grosse che mentre sto scrivendo devo ancora finire di asciugare la camera da letto in fondo a casa.

(Predy)

I due cani

Uncategorized 1 Comment »

Quando due cani con i rispettivi padroni devono incrociarsi ESATTAMENTE nel momento in cui ci stai passando in mezzo ed iniziare ad abbaiarsi di colpo.

(Predy)

Attenzione, pioggia !

Uncategorized 2 Comments »

I costosissimi tabelloni luminosi, sospesi su strade e autostrade, che sotto il diluvio ti comunicano gentilmente che sta piovendo.

(il nonno)

Il tempo che passa

Uncategorized 2 Comments »

Ritrovare il link di questo fantastico sito, dopo che ci hai postato l’ultima volta 16 anni fa, e trovarlo ancora attivo.
E realizzi di botto che stai diventando vecchio e soprattutto ti sei perso quasi un ventennio di fastidi da leggere e scrivere.

(Andrea)

Pennica negata

Uncategorized No Comments »

Quando non posso fare la pennica dopo pranzo.

(moscone)

A meta’

Uncategorized No Comments »

Mi sono accorto che ogni volta che dico “A meta'” (ad esempio dal panettiere, “Prendo un Altamura, me lo puoi tagliare a meta’ ?”) non riesco ad evitare di fare il gesto del karate col la mano a dividere l’aria.

(moscone)

Fastidio
Entries RSS Comments RSS Log in