Acque piccole

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Nessun voto)
Loading...
Uncategorized No Comments »

I ristoranti che servono acqua solo in bottiglie da mezzo litro.

(moscone)

Culicchio sudato

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Nessun voto)
Loading...
Uncategorized 1 Comment »

L’estate, e con essa il caldo che fa sudare il culicchio quando stai seduto. E l’idea che il suddetto culicchio sudato generi una chiazza umida sui pantaloncini, scura e visibile, per la quale il mondo ti giudicherà.

(Ponghi)

Prepensionamento 2

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Nessun voto)
Loading...
Uncategorized No Comments »

Tragico sospetto che alle strisce il pulmann si sia fermato per farti attraversare vedendo i capelli bianchi.

(il nonno)

Prepensionamento

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Nessun voto)
Loading...
Uncategorized 1 Comment »

Esci a fare quattro passi e ti rendi conto di esserti fermato a guardare un cantiere.

(Ponghi)

Parcheggi troppo intimi

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Nessun voto)
Loading...
Uncategorized No Comments »

Parcheggi nel centro geometrico di un parcheggio completamente vuoto; quando torni, l’unico minchiota che é arrivato nel frattempo ha piazzato la macchina ad un millimetro dalla tua porta e così ti tocca entrare dal lato passeggero e compiere le relative acrobazie per raggiungere il volante.

(Ponghi)

Mutande smutandate

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (2 voti, media: 4.00 su 5)
Loading...
Uncategorized No Comments »

Nei luminosi e spensierati anni della mia giovinezza i vari elastici delle mutande duravano stagioni e stagioni. Oggigiorno, dopo un paio di settimane si trasformano in spaghetti scotti. L’incedere creativo dell’obsolescenza programmata? Mah…

(Ponghi)

Festività della minch…

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Nessun voto)
Loading...
Uncategorized 1 Comment »

Tua moglie mette su a ripetizione canzoni di Natale, così anche a casa ti sembra di essere al supermercato.

(Ponghi)

Il laccetto per chiudere il sacco della spazzatura

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Nessun voto)
Loading...
Uncategorized No Comments »

Quel filetto che penzola dal fondo dei sacchi della spazzatura, soprattutto quello della plastica.
Se il sacco non e’ strapieno, e lo puoi chiudere con un nodo al sacchetto stesso, rimane li’ a penzolare, e ti sta in mezzo ai piedi mentre vai verso il bidone.
Se il sacco e’ pieno e ti serve, e’ magicamente scomparso.

(moscone)

Pagare il cono gelato

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Nessun voto)
Loading...
Uncategorized No Comments »

Spiegami tu gelataio, come faccio a tenere in mano i due coni che mi hai sporto ed a pagarti ? Perche’ non ti compri su internet un paio di portaconi da tenere sul bancone ? In tanto lo hanno gia’ fatto. Perche’, perche’ tu no ?

(moscone)

Gelato aromatizzato

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Nessun voto)
Loading...
Uncategorized No Comments »

Ricevere il cono gelato dalle mani appena impanate di disinfettante profumatissimo della gelataia. Il cono sa solo di quello.

(il nonno)

Cercare di firmare col mouse

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Nessun voto)
Loading...
Uncategorized No Comments »

Cercare di disegnare la tua firma col mouse per attaccarla in calce ad un documento. Impossibile.

(moscone)

Le domande di sicurezza

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Nessun voto)
Loading...
Uncategorized 1 Comment »

Le domande di sicurezza che vari siti come le banche ti propongono o forzano compilare nel caso perdessi la tua password eccetera, di norma sono assurde, e, nel migliore dei casi, ambigue.
Per esempio la mia banca mi da’4 possibili scelte per 3 domande, tra cui il nome del mio primo animale domestico. Ma io non ho mai avuto animali domestici !

(moscone)

Zombie caffeinati

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Nessun voto)
Loading...
Uncategorized 1 Comment »

Le goccioline lasciate ovunque dai dementi che si aggirano zombificati per il mondo aggrappati a bicchieroni di carta ricolmi di quella brodaglia incandescente che si ostinano a chiamare caffè.

(Ponghi)

Uscita di sicurezza

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Nessun voto)
Loading...
Uncategorized No Comments »

Il cartello “uscita di sicurezza” illuminato a giorno nel buio del cinema che, durante il film, non puoi fare a meno di fissare.

(Zanza)

Pennette USB

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Nessun voto)
Loading...
Uncategorized 3 Comments »

La ginocchiata energica nella pennetta USB che spunta dal pc; fastidio solo di poco inferiore a quello provocato dalla ginocchiata data al cassettino cd rimasto aperto (quando ancora si usavano).

(il nonno)

Togliendo la mascherina

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Nessun voto)
Loading...
Uncategorized 1 Comment »

Quando ti togli la mascherina ed i laccetti ti strappano via gli occhiali.

(Ponghi)

Alcuni libri

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Nessun voto)
Loading...
Uncategorized No Comments »

I libri coi capitoli troppo lunghi, non parliamo di quelli senza: un’insopportabile apnea di parole.

(il nonno)

Al casello dell’autostrada

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (1 voti, media: 3.00 su 5)
Loading...
Uncategorized No Comments »

“Inserire il biglietto”
Toh
“Inserire la tessera”
Ecco
“Ritirare la tessera”
Fatto
“Arrivederci” (con tono scazzato)
E grazie, no? Avrei potuto prendere la statale che è gratis, maleducata che non sei altro.

(il nonno)

Dal benzinaio

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Nessun voto)
Loading...
Uncategorized No Comments »

Ti fermi ad una delle 8 pompe self service per far rifornimento. Non c’è nessuno. Mentre inizi ad armeggiare sul video per inserire il pin del bancomat per autorizzare l’erogazione arriva un’altra auto e si piazza proprio dietro alla tua. Il conducente ha l’aria impaziente. Ci sono altre 7 (sette) pompe vuote e lui è impaziente dietro di te.
Spiace a quel punto non avere un tir e dover mettere 500 litri di gasolio, ma piano.

(il nonno)

Inarrestabile scorrere del tempo

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Nessun voto)
Loading...
Uncategorized No Comments »

Realizzare che puoi raccontare storie avvenute “tre alla terza” anni fa, quando ancora guidavi la tua prima macchina.

(il nonno)

Fastidio
Entries RSS Comments RSS Log in